Proiezione film ” una giornata particolare”

La Giunta di Castello di Faetano

per celebrare e ricordare la giornata del 25 aprile, 70 anni dopo la liberazione dal regime fascista, è lieta di invitare tutti coloro che fossero interessati alla proiezione del film capolavoro “Una giornata particolare” di Ettore Scola con Sophia Loren e Marcello Mastroianni.

La proiezione del film avverrà Martedì 28 aprile alle ore 21:00 presso la sala della Giunta di castello di Faetano.

una giornata particolare

6 maggio del 1938, giorno della visita di Hitler a Roma. In un comprensorio popolare, Antonietta, moglie di un usciere e madre di sei figli, prepara la colazione, sveglia la famiglia, aiuta nei preparativi per la parata. Una volta sola, inavvertitamente, apre la gabbietta del merlo che va a posarsi sul davanzale di una appartamento difronte al suo. Bussa alla porta, ad aprirle è Gabriele, ex annunciatore dell’EIAR che sta preparando la valigia in attesa di andare al confino perché omosessuale. Mentre la radio continua a trasmettere la radiocronaca dell’incontro tra Hitler e Mussolini, Antonietta e Gabriele si rispecchieranno l’una nell’altro.
Dramma psicologico di finissima fattura e eccezionale presa emotiva, Una giornata particolare è una delle vette dell’opera di Ettore Scola, autore anche della sceneggiatura scritta con Ruggero Maccari e la collaborazione di Maurizio Costanzo. Aperto da sei minuti di cinegiornali a contestualizzare il momento storico, questo indiscutibile capolavoro del cinema italiano degli anni Settanta avvolge con i movimenti di una macchina da presa mobilissima, con la fotografia color seppia di Pasqualino De Santis, con un’atmosfera ovattata che, meglio di qualunque altra, comunica una dolorosa sensazione d’attesa. Pur muovendosi soltanto tra due appartamenti, una rampa di scale e una terrazza, il regista riesce a svelare la complessità della congiuntura storico-sociale e quindi di un mondo intero, fatto di rinunce e infelicità, asciugando l’enfasi, ma senza respingere, tuttavia, un continuo e quasi incombente stato di commozione. O meglio di compartecipazione. I punti di vista di Antonietta e Gabriele sembrano, inizialmente, inconciliabili, ma finiscono con l’avvicinarsi. Alla fine della giornata addirittura coincidono perché c’è una sola e giusta direzione di sguardo, un’equivalenza di solitudine capace di colmare le differenze tra due diverse eppure uguali vittime del regime mussoliniano, la prima incosciente e la seconda fin troppo consapevole: «Io non credo che l’inquilino del sesto piano sia antifascista. Se mai il fascismo è anti-inquilino del sesto piano» dirà Gabriele, riassumendo l’orrore della dittatura.
Come ogni grande film, è anche una potente riflessione sul tempo, inteso in senso strettamente filmico quanto filosofico, la narrazione si chiude del resto con Antonietta che spegne l’abat-jour dopo il risveglio della propria coscienza: «Una giornata, nulla di più. Di quelle che cambiano la vita. Una manciata di ore che arriva dentro un’esistenza cambiandola. Dopo, tutto sembra diverso. Tutto quello che era accettabile non lo è più, tutto quello che appariva normale non lo è più»

 

Faetano nei Play-Off di Campionato sammarinese

La Giunta di Castello di Faetano

si vuole complimentare con il mister, i giocatori e la società calcio Faetano

per il meritato accesso alla fase dei play-off nel campionato Sammarinese gioco calcio.

 

11110292_10153738286684056_5413830135112373880_n

 

Giornata ecologica

“MA CHE BEL CASTELLO….”

Tutte le foto della splendida giornata ecologica di Domenica 12 Aprile

Foto serata fuochi San Giuseppe

A distanza di pochi giorni,

ecco le foto della serata dei fuochi di San Giuseppe..

La Giunta del Castello di Faetano

vuole ringraziare tutti i partecipanti e in particolar modo chi ha contribuito al buffet portando torte e ciambelle.

image

image

image

image

image

image

image

image


image